Esploriamo, un’ex Capitale Europea della Cultura 2008! Ho disegnato la seguente guida dei luoghi imperdibili di Liverpool che riflettono le sue diverse dimensioni: musica, architettura e arte.

Musica di strada

Da quando Liverpool ha ottenuto lo status della capitale culturale, sono emersi più luoghi culturali in città. Musicisti di strada di diversi generi sono l’espressione più saliente della cultura cittadina.

Durante la mia visita a novembre, ho visto sei spettacoli musicali in un giorno!

Il Royal Albert Dock e la ruota di Liverpool

  • The Royal Albert Dock and the Wheel of Liverpool
  • The Royal Albert Dock and the Wheel of Liverpool5
  • The Royal Albert Dock and the Wheel of Liverpool2

L’ex magazzino è un edificio iconico dell’era vittoriana. Fu uno dei maggiori centri commerciali del mondo durante i secoli 18-19, un pioniere della gestione portuale e il punto di partenza per la migrazione verso l’America.

Ora ospita gallerie, negozi, hotel e musei (Museo dei Beatles e Museo Marittimo di Merseyside).

La Ruota è l’oggetto più alto del complesso, 60 metri. La corsa è di circa 10 minuti.

La statua dei Beatles

The Beatles Statue

Il luogo per selfie più popolare di Liverpool è stato aggiunto a Waterfront nel 2015. La sua collocazione è stata dedicata al 50° anniversario dell’ultimo concerto della band suonato a Liverpool.

Di giorno c’è musica e una lunga fila di turisti.

Museo di Liverpool

Museum of Liverpool DoubleFhantasy

Il luogo dove si può familiarizzare con i leggendari racconti di Liverpool: la costruzione del Titanic e le storie dei Beatles.

liverpool top 5 place to visit

La mia visita ha coinciso con la mostra Double Fantasy sulla vita, il lavoro creativo e l’attivismo di John Lennon e Yoko Ono.

Un display molto interattivo: schermi con interviste e musica, una parete per appunti e installazioni!

Opere d’arte di Paul Curtis

Paul Curtis Artwork

Liverpool è famosa per i suoi dipinti murali e alcuni siti web offrono una fantastica mappa della street art di Liverpool.

La mia opera d’arte preferita sono i Sei ballerini in abiti bianchi di Paul Curtis (un artista con sede a Liverpool specializzato in arte di strada e grandi murales).

Adoro la sua tavolozza minimalista; l’artista ha usato solo tre colori. Probabilmente, è l’opera d’arte meno colorata della città ma molto elegante!

Foto: Tatyana Garkavaya