Il mio recente volontariato per la spedizione di monitoraggio dei delfini nel Mar Nero, Bulgaria mi ha portato in un mondo meraviglioso con magnifici scenari marini, incontri interessanti e compiti impegnativi.

Green Balkans ha dichiarato novembre il mese dei delfini. Ogni mese viene dedicato a diverse specie e vengono organizzate molte attività creative, quiz e giochi sul tema. Quest’anno la spedizione dedicata al censimento dei delfini è coincisa col programma, si tratta di un progetto scientifico a sé stante che si svolge regolarmente due volte l’anno dal 2017 in Bulgaria.

Video: Teodora Ilieva

Il monitoraggio dei delfini nel Mar Nero è un’indagine condotta in nave che impiega il metodo di campionamento a distanza attualmente in uso a livello internazionale. Il team osserva i transetti con un binocolo dotato di bussola incorporata e registra informazioni sulle specie avvistate: tipo e numero dei delfini, coordinate, comportamento e condizioni meteorologiche.

La cosa fantastica di tale ricerca è che chiunque può parteciparvi come volontario.

come abbiamo contato i delfini nel mar nero
Io: a qualche minuto dall’aventura 🙂

Ho scoperto un tale progetto così originale durante le vacanze passate a Pomorie, dedicate alla conservazione della fauna. Il capo della spedizione ecologica Dimitar Popov ha condiviso dettagli entusiasmanti dei precedenti studi sui delfini durante il discorso che ha tenuto sui cetacei nel Mar Nero, dove vivono tre specie di delfini, comprendenti circa 200.000 esemplari.

come abbiamo contato i delfini nel mar nero 1

Lo scienziato ha anche presentato un libro sulle loro spedizioni, scritto insieme alla sua collega e moglie Gallinula Meshkova e alla volontaria Teodora Ilieva.

come abbiamo contato i delfini nel mar nero 2
Dimitar Popov e Gallinula Meshkova

‘Idealmente, tutti i paesi che si affacciano sul Mar Nero dovrebbero condurre tali ricerche in comune accordo’, – ha affermato Dimitar Popov. – Ma in realtà è quasi impossibile organizzarsi. Ci sono sei partner internazionali: Bulgaria, Georgia, Romania, Russia, Turchia e Ucraina, e ognuno ha diverse situazioni finanziarie e politiche. L’anno scorso è stato probabilmente il più produttivo in termini di collaborazione. Abbiamo effettuato tutti insieme un rilevamento aereo internazionale dei delfini’.

La nostra spedizione, svoltasi a novembre è durata una settimana, durante la quale sono state registrati 43 avvistamenti di delfini (in totale 200 per l’anno).

come abbiamo contato i delfini nel mar nero 3

Ho partecipato al progetto insieme ad altri due volontari. Dopo aver passato la notte sullo yacht, abbiamo visto l’alba in mare aperto. La giornata lavorativa iniziava alle 7 del mattino e terminava alle 16:30. Ognuno di noi è stato in servizio con il binocolo per 30 minuti a turno.

Oltre ai delfini, abbiamo monitorato anche gli uccelli. È stato un compito piuttosto faticoso ed eccitante allo stesso tempo.

La zona era stupenda e la natura cambiava ogni minuto. D’altra parte, era abbastanza spaventoso quando le onde diventavano più violente.

Gli studi sui delfini nel Mar Nero sono molto scarsi. Ecco perché gli scienziati accolgono con favore qualsiasi supporto pubblico all’osservazione e alla registrazione degli incontri con i delfini, sia vivi che morti.

L’applicazione speciale Black Sea Watch consente a tutti di diventare scienziati e segnalare qualsiasi informazione sui delfini con un telefono cellulare.

come abbiamo contato i delfini nel mar nero 4

L’applicazione è un ottimo database e allo stesso tempo uno strumento di apprendimento che collega gli amanti della natura agli scienziati e consente loro di scambiare informazioni.

È davvero affascinante sviluppare l’alfabetizzazione ambientale riportando osservazioni e imparare da esse!

come abbiamo contato i delfini nel mar nero 5